La nostra tecnologia dedicata al Beauty

La Diatermia ha conquistato un ruolo importante nel settore del benessere e dell’anti-aging per le sue proprietà di azione drenate dei fluidi, attivazione del microcircolo e ripristino del corretto metabolismo dei grassi.

È una terapia non invasiva e indolore che permette di agire in modo mirato su quelle parti del corpo soggette a linfedema, ritenzione idrica e cellulite. 

Il trattamento stimola l’aumento della temperatura interna ai tessuti, e la sensazione percepita è quella di un intenso massaggio riscaldante con risultati rapidi e visibili già dalla prima seduta. 

Esistono svariati campi di applicazione specifici per il settore del Beauty, come la riduzione della cellulite, il rassodamento dei tessuti, linfodrenaggio, trattamento dei linfedemi, prevenzione e diminuzione dei segni d’invecchiamento su viso, collo e decolleté. Inoltre, è dimostrato che contribuisce alla riduzione di edemi dovuti ad operazioni chirurgiche. 

Alcuni studi clinici sull’efficacia dei dispositivi dVinae nel settore del Beauty

La paziente è stata trattata per una settimana, subito dopo l’intervento di liposuzione, con un protocollo di lavoro nel quale sono state utilizzate unicamente le placche automatiche capacitive. 

La paziente non ha utilizzato nessun tipo di calze contenitive. 

PROTOCOLLO: placca automatica sotto la pianta del piede e relativa passiva in sede renale (su entrambi gli arti contemporaneamente). Frequenza 1 MHz – potenza massima tollerata dalla paziente a decrescere – Durata 60 minuti per trattamento – Frequenza tutti i giorni per 6 gg. 

 

Le fotografie riproducono i risultati della prima settimana di lavoro. 

PRIMA

DOPO

 

Il protocollo di lavoro dura complessivamente 30 minuti; si lavora metà viso per volta per 15 minuti, con l’elettrodo bipolare o capacitivo, utilizzando l’apposita crema veicolante e, se ritenuto necessario, un principio attivo specifico, purché idrosolubile o liposolubile, per essere veicolato nel derma. 

L’elettrodo manuale viene utilizzato con movimenti circolari e pressione media. 

Il viso ed il collo devono essere detersi con tonico o, ancora meglio, con peeling meccanico prima dell’inizio del trattamento. 

Iniziare il trattamento in regione sovra clavicolare dall’interno verso l’esterno; proseguire con la stessa modalità sulle aree del collo rimanenti eseguendo 2/3 passaggi per ogni zona. La pressione dell’elettrodo, sia per il collo che per il viso, deve essere maggiore quando si lavora dal basso verso l’alto e minore al contrario. Il trattamento prosegue nella zona mandibolare fino all’orecchio e di seguito nel solco naso-genieno e nell’area zigomatica fino all’orecchio. Si prosegue nella zona orbicolare e temporale per finire a livello frontale. 

Trattamento di idratazione_1

PRIMA

Trattamento di idratazione_Prima

DOPO UN TRATTAMENTO DI 30 MINUTI

Trattamento di idratazione_Dopo

La paziente è stata sottoposta al trattamento di rassodamento dei glutei. 

Grazie alla possibilità di lavoro utilizzando due canali autonomi, entrambi i glutei sono stati trattati contemporaneamente. 

Le immagini sotto riportate, rappresentano l’esito dopo un solo trattamento di 30 minuti, con modalità di lavoro mista, utilizzando quindi l’elettrodo manuale capacitivo e la placca automatica capacitiva, a 1 MhZ di frequenza con potenza elevata, la massima tollerata dalla cliente. 

Nella prima immagine, l’esemplificazione del protocollo standard, in particolare l’applicazione delle placche automatiche sulla paziente. 

Rassodamento glutei_1

PRIMA

DOPO 1 TRATTAMENTO DI 30 MINUTI

Il protocollo prevede l’utilizzo dell’elettrodo bipolare oppure capacitivo, di diametro maggiore possibile, con la placca passiva posizionata in regione interscapolare. 

L’elettrodo manuale viene utilizzato con movimenti rotatori e pressione media. S’inizia dalla zona centrale (sternale) discendendo in laterale verso la regione esterna sotto il capezzolo per poi salire in regione clavicolare (in quest’ultimo tratto ascendente la pressione esercitata con l’elettrodo deve essere maggiore. Si ripetono 4 / 5 volte i percorsi indicati in figura fino alla clavicola; si termina il trattamento lavorando sulla zona dei muscoli pettorali dall’interno all’esterno con una buona pressione. 

È consigliabile applicare alla fine del trattamento una maschera tonificante. 

La temperatura avvertita dal paziente deve essere intensa ma gradevole 

Si possono ottenere risultati considerevoli  fin dalla prima applicazione con oscillazioni dovute all’entità dell’ipotonia muscolare. Si assiste in ogni caso ad un immediato nutrimento cutaneo, alla riduzione della pastosità cutanea e sottocutanea ed alla tonificazione muscolare. 

La durata del trattamento è di 40 minuti complessivi, 20 minuti per seno.

 

NOTE: questo tipo di applicazione è valida anche per la prevenzione della ptosi mammaria

La paziente è stata trattata per un totale di 20 sedute, due volte a settimana, con l’elettrodo capacitivo manuale sul viso, a bassa potenza, con una frequenza di 1 MhZ. 

Contestualmente al lavoro manuale, è stata posizionata una placca automatica capacitiva sul fegato e una placca automatica capacitiva sulle ovaie.

PRIMA

Acne del viso_Prima

DOPO 

Acne del viso_Dopo